Gli yatate presenti in questa pagina sono per sola consultazione



  • Nome oggetto (kanji): 矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca : Edo Jidai
  • Dimensioni astuccio: 23,2 x 1,6 x 1,6cm
  • Sumitsubo: 8,1 X 7,2 X 7,2cm

Descrizione: Yatate risalente al tardo periodo Edo usato nei templi Shinto. Opulento e di grosse dimensioni è corredato da dettagli con figure mitologiche proprie dell'iconografia shintoista. Spicca sull'astuccio il koma inu, uno dei guardiani che sorvegliano l'ingresso alle aree dedicate ai templi. Sul sumitsubo è inciso il kamon della famiglia tokugawa, ad indicare la commistione fra potere temporale e religione.








  • Nome oggetto (kanji): 矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca: Gendai
  • Dimensioni astuccio: 14,2 x 1,2 x 1,2cm
  • Sumitsubo: 2,9 X 2,9 X 2,7cm
  • Firma: 弘貞

Descrizione: Yatate Gendai (attuale) realizato in ferro a tema bamboo. Lo yatate, set da scrittura tradizionale giapponese, equivalente del calamaio occidentale, viene da sempre utilizzato per la pratica dello shodo, la via della scrittura. In quanto forma d'arte tradizionale ancora praticata in Giappone, lo yatate, al pari delle nihonto ancora oggi utilizzate nei dojo, continua ad essere realizzato da maestri artigiani giapponesi con le medesime tecniche utilizzate in passato. Questo yatate è realizzato con una accurata attenzione per i dettagli, che si rivelano puliti ed estremamente precisi; la somiglianza con il bamboo è impressionante. Nella parte inferiore dell'astuccio è presente la firma dell'artista, Hirosada (弘貞).








  • Nome oggetto (kanji): 矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca : Edo/Meiji Jidai
  • Dimensioni astuccio: 16,7 x 1,6 x 1,2cm
  • Sumitsubo: 5,8 X 3,4 X 2,2cm

Descrizione: Yatate databile fra la fine del periodo Edo e l'inizio del periodo Meiji. Yatate di realizzazione rara, esemplifica il risultato dei ritrovati contatti fra occidente e Giappone dopo l'isolamento del periodo Edo. Nella forma tradizionale e nelle componenti fedeli alla tradizione spicca il dettaglio del laccio in metallo che collega astuccio a sumitsubo con chiari riferimenti all'orologeria da polso occidentale, realizzazione probabilmente dovuta al contatto con uno dei primi occidentali recatisi in Giappone nel periodo di transizione fra periodo Edo e Meiji. In ottime condizioni di conservazione.








  • Nome oggetto (kanji): 矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca : Taisho Jidai
  • Dimensioni astuccio: 16,4 x 1,5 x 1,5cm
  • Sumitsubo: 2,9 X 4,4 X 4,4cm

Descrizione: Yatate in ottone risalente al periodo Taisho di forma sferica. Compatto e versatile e dal corpo robusto era pensato per il viaggio e la portabilità. Questo yatate incarna per eccellenza la semplicità delle forme ed il minimalismo giapponese. Il coperchio del sumitsubo tramite il quale si accede alla camera dell'inchiostro ha l'apertura verso l'alto grazie alla presa della piccola maniglia posta sulla sommità.








  • Nome oggetto (kanji): 墨/硯
  • Nome oggetto (romaji): Sumi/Suzuri
  • Epoca : Tardo Edo Jidai
  • Dimensioni scatola: 23,5 x 10,8 x 3,6cm
  • Dimensioni suzuri: 13,6 X 7,5 X 2,0cm

Descrizione: Set composto da suzuri (pietra per inchiostro), sumi (inchiostro) e portaincenso in box di legno per la pratica dello shodo (la via della scrittura giapponese). Set per la produzione di inchiostro secondo la più tradizionale via della scrittura giapponese. Tramite lo sfregamento del sumi sulla superficie del suzumi con l'apporto di acqua si produceva l'inchiostro usato per la pratica dello shodo. Questo inchiostro, di qualità elevatissima, veniva versato nello yatate e tramite pennello riversato sulla carta tradizionale giapponese (washi). Tutti gli elementi del set sono in perfette condizioni di conservazione e pronti all'uso nonstante l'età.








  • Nome oggetto (kanji): 矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca : Taisho Jidai
  • Dimensioni astuccio: 16,9 x 1,6 x 1,6cm
  • Sumitsubo: 2,6 X 4,3 X 4,3cm

Descrizione: Yatate in ottone del periodo Taisho a forma di teiera. Semplice e robusto questo yatate ha una struttura solida ed una forma peculiare. Nonostante pensato per la praticità e la portabilità ha una forma caratteristica a teiera giapponese raramente riscontrata in questa tipologia di manufatti. All'interno dell'astuccio è presente il tradizionale pennello da califragia giapponese. Buone le condizioni di conservazione dell'oggetto.






  • Nome oggetto (kanji): 矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca : Meiji Jidai
  • Dimensioni astuccio: 14,6 x 0,8 x 1,4cm
  • Sumitsubo: 4,8 X 2,4 X 1,4cm

Descrizione: Yatate risalente al periodo Meiji a forma di tessen, ventaglio. Lo yatate reca decorazioni geometriche sull'astuccio e a guisa di nuvole sul sumitsubo. La forma qui riscontrata è una di quelle tipiche per questa tipologia di oggetto. A differenza dei normali yatate i tessen hanno il sumitsubo con apertura in avanti, rendendo più facile l'accesso all'inchiostro. Le condizioni di conservazione sono impeccabili, sia per quanto concerne l'estetica che il meccanismo di apertura.





  • Nome oggetto (kanji): 矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca : fine Edo Jidai
  • Dimensioni astuccio: 20,2 x 1,4 x 1,4cm
  • Sumitsubo: 3,0 X 3,9 X 3,9cm

Descrizione: Yatate risalente all'ultimo periodo Edo caratterizzato dall'attacatura del sumitsubo a forma di conchiglia. Il coperchio del sumitsubo reca una placca dalla forma decorativa a copertura degli alloggi all'interno dell'astucico ed un corpo solido di profondità media. L'astuccio ha una forma lineare e dimensioni notevoli. All'interno vi sono due alloggiamenti, uno per il pennello ed uno per il tagliacarte (non incluso). Quest'ultimo reca una particolare apertura, non comune negli yatate, per facilitare l'estrazione del tagliacarte (o del pennello) alloggiato nello spazio superiore. Il pennello presente nello yatate è di fattura attuale. Lo yatate si incontra in perfetto stato di conservazione.





  • Nome oggetto (kanji): 矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca : primo Meiji Jidai
  • Dimensioni astuccio: 21,5 x 1,2 x 1,2cm
  • Sumitsubo: 2,4 X 3,7 X 3,7cm

Descrizione: Yatate dalla linea compatta risalente al primo periodo Meiji con attaccatura del sumitsubo a forma di conchiglia. Modello di yatate dalle dimensioni ridotte, ad eccezione della lunghezza dell'astuccio, pensato per occupare il minimo ingombro possibile. Come solitamente accade per i modelli "a conchiglia" il coperchio del sumitsubo reca una piccola placca frontale che funge da otturatore dell'astuccio. Quest'ultimo ha un alloggiamento sufficientemente capiente per contenere un pennello di buona lunghezza (l'arte della calligrafia giapponese predilige pennelli lunghi). Il pennello incluso nello yatate è di fattura attuale. Lo yatate si incontra in perfette condizioni di conservazione.





  • Nome oggetto (kanji): 矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca : Edo Jidai
  • Dimensioni astuccio: 16,4 x 2,2 x 1,3cm
  • Sumitsubo: 2,3 X 3,9 X 4,1cm

Descrizione: Yatate del primo periodo Meiji dalla forma squadrata. Yatate ottimamente realizzato, dalle linee precise e dal design di concezione moderna per l'epoca. Molto leggero e compatto, certamente pensato per l'utilizzo in viaggio. Il sumitsubo ha forma squadrata e le sue geometrie si trovano perfettamente realizzate. Nonostante le dimensioni ridotte il sumitsubo è capace di contenere una grande quantità di inchiostro (ovatta). L'astuccio, anch'esso squadrato, ha un piccolo alloggiamento laterale ideale per l'inserimento del tagliacarte. Il pennello contenuto all'interno è attuale. L'oggetto è in perfette condizioni di conservazione.





  • Nome oggetto (kanji): 矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca : Edo Jidai
  • Dimensioni astuccio: 20,3 x 1,5 x 1,5cm (sfera 2,3cm d.)
  • Sumitsubo: 4,4 X 4,0 X 4,2cm

Descrizione: Kenka yatate databile a cavallo fra il tardo periodo Edo ed il primo peroido Meiji. Imponente, pesante e robusto questo yatate rientra nella categoria dei manufatti di uso comune impiegati per il combattimento a seguito del decreto imperiale che vietava alle persone comuni l'uso di armi. Tutti i componenti sono rinforzati e conferiscono quindi allo yatate un design molto particolare. Il sumitsubo è profondo e molto capiente; il coperchio è spesso e rinforzato sul lato della cerniera con l'otturatore dell'astuccio decorato. L'attaccatura fra sumitsubo e astuccio è solida e al contempo decorata da una silhouette a linee ondulate. L'agganciatura per il laccio di sostegno, solitamente nel lato inferiore, è posta al di sopra dell'astuccio, è anch'essa rinforzata e reca un anello solitamente non presente nei comuni yatate. L'astuccio è massiccio e capace all'interno di contenere un pennello di notevoli dimensioni. Tratto solitamente distintivo dei kenka yatate la sfera alla fine dell'astuccio, che conferisce ulteriore solidità. Il pennello contenuto all'interno è di fattura attuale. Lo yatate non presenta difetti ed è in perfetto stato di conservazione.






  • Nome oggetto (kanji):矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca : Meiji Jidai
  • Dimensioni: 17,6cm x 3,2cm x 4,2cm
  • Peso: 123,6 gr

Descrizione: Yatate in ottone adatto alla pratica dello yatate jutsu (gli yatate da difesa prendono anche il nome di goshinyo yatate), con pesante sfera sul finale dell'astuccio ed anello scorrevole per sospensione. L'astuccio atto a contenere il pennello si presenta solido e di dimensione notevole, pensato per l'utilizzo nella pratica dello yatate jutsu reca una possente sfera nella parte posteriore. Una decorazione a conchiglia unice l'astuccio al sumitsubo, quest'ultimo con un'ampia capacitá nel contenere l'inchiostro. L'apertura laterale ed una buona angolazione del sumitsubo erano studiate per mantenerlo in posizione verticale anche quando inserito nello obi. Tramite l'ausilio dell'anello scorrevole é possibile applicare un cordoncino da fissare alla cintura quale ulteriore sicurezza. Lateralmente al sumitsubo é presente una crepa superficiale che, importante, non intacca il contenitore dell'inchiostro; sotto ogni altro punto di vista lo yatate si conserva in stato eccellente.






  • Nome oggetto (kanji):矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca : Meiji/Taisho Jidai
  • Dimensioni: 22,3cm x 3,2cm x 3,7cm
  • Peso: 88,3 gr

Descrizione: yatate in ottone del periodo Meiji/Taisho atto alla pratica dello yatate jutsu (goshinyo yatate). Interamente in ottone, solido e pesante, si presenta peró con una fattura decisamente slanciata ed elegante nonostante sia pensato per assolvere al doppio compito di strumento da scrittura ed oggetto da difesa. Questa tipologia di yatate ha la sua peculiaritá nell'apertura del sumitsubo e nel metodo di uscita del pennello. Unico nel suo genere possiede un meccanismo di chiusura del coperchio che tramite una apposita lingua scorrevole ne assicura la fermezza. L'uscita del pennello avviene inoltre tramite un foro frontale cosí da risultare lineare e controllata. Una giuntura in ottone sagomato con un foro al centro collega astuccio e sumitsubo ed assolve al compito di assicurare lo yatate allo obi tramite un laccio di stoffa. Lo stato di conservazione dello yatate, del meccanismo e di tutte le sue parti é impeccabile.






  • Nome oggetto (kanji):矢立
  • Nome oggetto (romaji): Yatate
  • Epoca : Meiji Jidai
  • Dimensioni: 18,1cm x 2,7cm x 3,2cm
  • Peso: 141,8 gr

Descrizione: yatate di tipo hishaku gata in ferro con decorazione in filo d'argento (la decorazione in filo d'argento é tornata in superficie dopo la pulizia dello yatate ed é ben visibile nelle ultime fotografie) risalente al periodo Meiji. Questo yatate spicca soprattutto per la sua linea innovativa ed aggraziata, e si differenzia nettamente dagli altri yatate del medesimo periodo. Sul coperchio del sumitsubo, ad apertura frontale, spicca la decorazione piú grande, ripresa sull'astuccio da una trama a linee geometriche. Oltre alla linea questo yatate é particolare anche nella disposizione che, caratteristica unica, prevede al suo interno un doppio spazio, con un alloggiamento per il pennello ed uno per il kamikiri, l'antica versione del taglia carte giapponese. Il kamikiri all'interno é qui un ottimo esemplare forgiato in hagane, il metallo delle nihonto, a guisa di una spada giapponese in miniatura. Tutti gli elementi si presentano in uno stato di conservazione impeccabile.






  • Nome oggetto (kanji):鉄扇/矢立
  • Nome oggetto (romaji): Tessen/Yatate
  • Epoca : Edo Jidai
  • Dimensioni: 21,9cm x 2,3cm x 1,8cm
  • Peso: 400 gr

Descrizione: (premessa) rientrano nella categoria dei tessen tutti quegli oggetti dalla forma simile ad un ventaglio ripiegato.

Questo particolare esemplare in ottone dorato é conosciuto con il nome di tenarashi gata tessen, in stile sensu gata, con funzione di yatate (quelli da difesa prendono il nome di goshinyo yatate). Sul lato superiore spicca il basso rilievo di un dragone esteso per tutta la lunghezza del tessen, con il perno che permette l'apertura del coperchio contraddistinto da un fiore. Questa particolare tipologia di tessen/yatate era appannaggio della classe samurai, considerato oggetto di pregio, ed usato in tutte le occasioni in cui non si voleva arrivare all'atto piú severo di sguainare la spada. Nonostante l'etá lo stato di conservazione risulta impeccabile in tutte le sue parti.











Sakura Matsuri Antiquariato di Lorenzi Emiliano - Via delle Panche 134a, 50141, Firenze (IT)
P. I.V.A. 06264670487
Tutti i diritti, testuali, video e fotografici, sono riservati.